FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE

AVVISO PUBBLICO

per la partecipazione al bando: “ FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE” finanziato colFondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale srl”.

 

Il presente AVVISO, approvato con determina RG n. 717 del 17/11/2022 in esecuzione della deliberazione n. 158 del 16.11.2022, è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazioni d'interesse per l'acquisizione proposte progettuali per la partecipazione al BANDO: “ FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE” finanziato colFondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale srl” rivolto ad accrescere le competenze digitali delle ragazze e delle donne in Italia .

ATTESO CHE “il  Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale S.r.l. , quale Soggetto attuatore del “Fondo per la Repubblica Digitale Con i Bambini” ha pubblicato un bando denominato “ FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE”, con scadenza inizialmente prevista al 16/12/2022 ore 13:00, al fine di  accrescere le competenze digitali delle ragazze e delle donne in Italia al fine di garantire migliori opportunità e condizioni di inserimento e permanenza nel mondo del lavoro, nell’ambito degli obiettivi di digitalizzazione previsti dal PNRR e dal Fondo Nazionale Complementare (FNC).

DATO ATTO CHE il Comune di Striano ha interesse a promuovere e ricevere proposte progettuali in merito,al fine di garantire alle donne migliori opportunità e condizioni di inserimento e permanenza nel mondo del lavoro.

SI RENDE NOTO CHE

l'Amministrazione Comunale intende raccogliere le manifestazioni di interesse di enti del Terzo Settore, riconosciuti ai sensi del D.lgs. n. 117/2017, finalizzate alla presentazione di una proposta progettuale a valere sull’Avviso Pubblico “ FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE”  

L'Amministrazione si riserva di avviare con tali Enti un percorso di cooperazione a mezzo di messa a disposizione di  locali e/o strutture che saranno individuate successivamente, al fine di predisporre un progetto a valere sul bando predetto , finanziato colFondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale srl”  con termine per la presentazione dell’istanza sulla piattaforma Re@dy , fissato al giorno: 16 dicembre 2022 ore 13:00.

 

  1. SOGGETTO PROMOTORE

Soggetti ammessi a partecipare alla procedura sono gli Enti del Terzo Settore,individuati  ai sensi dell’art. 1 sezione 2 del suddetto Avviso pubblico di cui uno in qualità di Ente responsabile, singolarmente o unitamente ad altri ente di terzo settore/enti (individuati ai sensi del paragrafo  2.2 “Altri soggetti della partnership” ) , in qualità di enti partner (massimo due ) .  L’ Ente responsabile assumerà la veste di soggetto promotore.  

-ai sensi dell’art. 1 sezione 2 del predetto bando:

“Le proposte possono essere presentate da un soggetto singolo (“soggetto responsabile”) o da partnership costituite da massimo tre soggetti (soggetti della partnership), che assumeranno un ruolo attivo nella co-progettazione e nella realizzazione della proposta.   Ciascun soggetto dovrà essere identificato dal proprio codice fiscale/partita IVA e poi iscriversi sulla piattaforma Re@dy. I soggetti partner devono aderire al partenariato.

Nel caso di proposte presentate da partnership, all’interno delle stesse deve essere individuato il soggetto responsabile, che coordinerà i rapporti della partnership stessa con il Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale, anche in termini di rendicontazione.

Saranno valutate positivamente le proposte che prevedano partnership complementari, formate da soggetti pubblici e privati funzionali alla realizzazione dell’intervento.

 

2. PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

Tutti i soggetti interessati dovranno presentare all’Ente le loro proposte entro il 27/11/2022 ore 13:00.  

Ai sensi del paragrafo  2.4 del predetto bando “Criteri di ammissibilità dei progetti”:  Sono considerate ammissibili solo le proposte che rispettino tutte le seguenti condizioni:

a) vengano poi inviate al Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale, esclusivamente online tramite la piattaforma Re@dy, entro le ore 13.00 del 16 dicembre 2022;

b) nel caso di partnership, siano costituite da un massimo di tre soggetti e siano complete delle relative schede di partenariato debitamente compilate online;

c) prevedano la realizzazione di interventi coerenti con gli obiettivi e gli ambiti di intervento indicati nei paragrafi 1.2 e 1.3 del bando ;

d) richiedano un contributo compreso tra un minimo di 250 mila e un massimo di 750 mila euro, considerando un costo unitario per beneficiaria della formazione non superiore a 3.500 euro (costo ottenuto attraverso il rapporto tra il totale del contributo richiesto e il numero di beneficiarie attese);

e) prevedano una durata complessiva del progetto non inferiore ai 2 e non superiore ai 15 mesi. In fase di presentazione della proposta sarà richiesta la durata specifica di ciascun percorso formativo, che non potrà essere superiore ai 9 mesi. Pertanto, i percorsi formativi dovranno essere programmati e realizzati in modo tale da non superare la durata massima del progetto, pari a 15 mesi;

f) siano inviate debitamente compilate in tutte le loro parti e comprensive di tutti i seguenti documenti:

i. atto costitutivo (nella forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata o registrata) e statuto aggiornato e autenticato del soggetto responsabile;

ii. copia dei bilanci d’esercizio (o rendiconti finanziari) approvati del soggetto responsabile relativi agli esercizi 2020 e 2021;

iii. 4 curriculum vitae (massimo 3 pagine ciascuno, pena la loro esclusione dalla valutazione) delle figure chiave coinvolte con funzioni di responsabilità nella gestione generale del progetto, nel monitoraggio tecnico, nella rendicontazione finanziaria e nella comunicazione.

 

Costituisce condizione di ammissibilità la presentazione di tutti i summenzionati documenti entro la scadenza del bando.

Saranno invece considerati non ammissibili tutti i progetti che:

a) non rispettino le condizioni di partecipazione previste sia per il soggetto responsabile che per i partner;

b) siano presentati da o prevedano come partner: persone fisiche, partiti o movimenti politici, soggetti che svolgono attività in contrasto con la libertà e la dignità della persona;

c) richiedano contributi, anche parziali, finalizzati all’acquisto o alla costruzione di infrastrutture immobiliari, nonché alla riqualificazione/ristrutturazione di immobili, ad eccezione delle spese di adeguamento degli spazi necessari per l’avvio delle attività formative del progetto, per cui è previsto un ammontare massimo di 50.000 euro del contributo richiesto;

d) prevedano il coinvolgimento di enti for profit per l’apporto di conoscenze, competenze e risorse per lo sviluppo di skill digitali professionalizzanti, in una percentuale superiore al 25% del contributo richiesto;

e) prevedano interventi di sviluppo e/o realizzazione di piattaforme web, necessarie all’erogazione dei contenuti formativi, in una percentuale superiore al 10% del contributo richiesto;

f) siano diretti prevalentemente ad attività di studio e ricerca;

g) possano generare un impatto ambientale negativo, ovvero non garantiscano il rispetto del patrimonio naturale, ambientale e culturale.

La presentazione dei progetti di per sé non costituisce obbligo di inclusione da parte dell'Amministrazione, che si riserva di richiedere chiarimenti e/o integrazioni ai progetti presentati.

 

3. CARATTERISTICHE ED ELEMENTI ESSENZIALI DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

Ai sensi del paragrafo  2.5 “Valutazione della proposta” del predetto bando, verranno selezionate le proposte progettuali che, coerentemente con la tipologia di iniziativa intrapresa, proporranno modalità di intervento in grado di:

a) erogare formazione di qualità, capace di migliorare le competenze digitali delle partecipanti in modo concreto, misurabile ed efficace nel raggiungimento degli obiettivi prefissati ex ante; b) essere scalabili, quindi capaci di attrarre e coinvolgere un numero consistente di partecipanti;

c) essere resilienti, in modo da fare fronte, tempestivamente ed efficacemente, a eventuali rischi di implementazione del programma;

d) essere valutabili, ossia in grado di integrare un modello di raccolta e misurazione dei dati ex ante, in itinere ed ex post, in modo da rendere possibile una stima credibile della metrica che riassume il rapporto costi/benefici associato al progetto.

Inoltre, ai fini dell’assegnazione del contributo, il Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale privilegerà nella valutazione i progetti che:

a) siano concretamente finalizzati all’acquisizione e al potenziamento di competenze digitali professionalizzanti ed effettivamente spendibili nel mondo del lavoro da parte della popolazione femminile, con il fine principale di generare concrete opportunità di occupazione;

b) propongano azioni efficaci e risorse adeguate all’intercettazione, attivazione, sostegno e accompagnamento del target di riferimento, che assicurino effettivamente l’engagement, la partecipazione costante, e il completamento del percorso formativo, fino all’offerta di opportunità di inserimento lavorativo;

c) prevedano efficaci servizi di supporto alla conciliazione della vita personale e lavorativa con il percorso di formazione;

d) propongano modalità di intervento efficaci e innovative in grado di produrre un rilevante impatto sociale, in termini di sviluppo delle competenze professionali delle persone, maggiori opportunità di occupazione e migliori condizioni di lavoro;

e) prevedano interventi organici e strutturati, supportati da una strategia chiara e pertinente rispetto ai bisogni individuati, e dimostrino coerenza complessiva tra obiettivi, risultati, risorse e tempi;

f) presentino una strategia chiara ed efficace per generare nuove opportunità di occupazione o migliori condizioni professionali per le beneficiarie del progetto, prevedendo anche il coinvolgimento di imprese o di altri soggetti for profit;

g) siano presentati da un soggetto responsabile o da un partenariato con consolidata e comprovata esperienza nelle attività inerenti al target e all’ambito di intervento;

h) in caso di partnership, prevedano una composizione eterogenea, integrata e competente, che coinvolga in maniera concreta la categoria target del bando;

i) assicurino un efficiente ed equilibrato utilizzo delle risorse nel raggiungimento dei risultati, ponendo particolare attenzione, oltre allo sviluppo dei contenuti formativi, alle azioni di coinvolgimento del target, di erogazione dei contenuti e di accompagnamento delle partecipanti durante i percorsi formativi;

j) identifichino idonei strumenti e modalità per il monitoraggio del progetto e per la comunicazione e la divulgazione delle iniziative proposte .

Si informa che, nel limite delle risorse disponibili, saranno sostenuti dal Fondo unicamente progetti che raggiungano il punteggio minimo di 60/100.

Le proposte valutate positivamente saranno sottoposte ad una ulteriore fase di progettazione esecutiva in collaborazione con gli uffici del Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale al termine della quale si procederà all’eventuale assegnazione del contributo.

La partecipazione al bando implica l’accettazione dell’insindacabilità delle decisioni relative alla selezione dei progetti finanziati.

 

4. AREE TEMATICHE

Saranno sostenute le iniziative, ai sensi  del paragrafo  1.2 del suddetto bando, volte ad accrescere le competenze digitali delle ragazze e delle donne in Italia al fine di garantire migliori opportunità e condizioni di inserimento e permanenza nel mondo del lavoro.

Il Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale intende finanziare iniziative valide e innovative che garantiscano l’accesso equo e il coinvolgimento concreto del target di riferimento in programmi formativi di qualità, anche ampliando l’offerta di servizi accessori funzionali ad assicurare la partecipazione attiva delle beneficiarie, potendo così contribuire fattivamente al contrasto alla disparità di genere e all’esclusione sociale. In particolare, gli interventi dovranno rendere attrattivi i programmi di upskilling e reskilling digitale proposti, attraverso azioni di sensibilizzazione del target riguardo ai benefici e ai vantaggi offerti non solo in termini di occupabilità, ma anche di realizzazione personale e inserimento sociale.

L’obiettivo ultimo del bando è individuare progetti di sviluppo delle competenze digitali, che, una volta sperimentati, valutati e riconosciuti come efficaci, siano “scalabili” e possano divenire oggetto di politiche pubbliche funzionali all’incremento delle competenze digitali del Paese, come registrate dal DESI.

 

5. LUOGHI

Le attività potranno svolgersi nei seguenti luoghi: struttura pubblica messa a disposizione dal Comune di Striano e/o struttura messa a diposizione dall’Ente Promotore (entrambe da individuare)  nella quale verrà attivato il progetto.

 

6. REQUISITI DEI PARTECIPANTI

Ai sensi del paragrafo  2.1 del predetto bando “Caratteristiche del soggetto responsabile”, saranno prese in esame le proposte progettuali avanzate esclusivamente dai seguenti soggetti:

Alla data di pubblicazione del bando, il soggetto responsabile deve essere un soggetto pubblico o privato senza scopo di lucro e possedere i seguenti requisiti:

a) essere un ente del terzo settore (cui si applicano le disposizioni contenute nel Codice del terzo settore (D.lgs. 117/2017), un’università, un centro di ricerca, un centro di trasferimento tecnologico, un ente di formazione, un Istituto Tecnico Superiore (ITS);

b) essere stato costituito da almeno due anni in forma di atto pubblico o di scrittura privata autenticata o registrata;

c) non avere mai svolto attività in contrasto con le finalità del Fondo;

d) possedere una comprovata esperienza nell’ambito della formazione digitale, dimostrando risultati concreti sia in termini qualitativi (es. contenuti e materiali formativi, competenze sviluppate nelle destinatarie), che quantitativi (es. n. persone formate negli ultimi due anni). Nel caso di partnership, tale requisito può essere soddisfatto all’interno del partenariato;

e) presentare una sola proposta in risposta al bando. Nel caso di presentazione di più proposte da parte di uno stesso soggetto responsabile, queste verranno tutte considerate inammissibili;

f) non essere presente in altre proposte in qualità di partner nel presente bando;

g) avere la sede legale in Italia.

Ai sensi del paragrafo  2.2 “Altri soggetti della partnership” del predetto bando : La partnership deve possedere i seguenti requisiti:

a) gli altri soggetti della partnership (ulteriori rispetto al soggetto responsabile) possono essere enti senza scopo di lucro, università pubbliche o private non profit, centri di ricerca, centri di trasferimento tecnologico non profit, enti di formazione non profit, Istituti Tecnici Superiori (ITS), centri per l’impiego, sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, scuole secondarie di secondo grado, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, Regioni, enti pubblici;

b) nessun partner, con la sola eccezione delle università, dei centri di ricerca, delle Regioni e degli enti pubblici, potrà partecipare a più di una proposta, pena l’esclusione di tutte le proposte in cui esso è presente”.

Le proposte possono essere presentate da un soggetto singolo (“soggetto responsabile”) o da partnership costituite da massimo tre soggetti (soggetti della partnership), che assumeranno un ruolo attivo nella co-progettazione e nella realizzazione della proposta.

Ciascun soggetto dovrà essere identificato dal proprio codice fiscale/partita IVA e poi iscriversi sulla piattaforma Re@dy. I soggetti partner devono aderire al partenariato.

Nel caso di proposte presentate da partnership, all’interno delle stesse deve essere individuato il soggetto responsabile, che coordinerà i rapporti della partnership stessa con il Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa Sociale, anche in termini di rendicontazione.

Saranno valutate positivamente le proposte che prevedano partnership complementari, formate da soggetti pubblici e privati funzionali alla realizzazione dell’intervento.

Questo Ente (Comune di Striano) ,provvederà a valutare tali proposte secondo le modalità ed i criteri di cui  al successivo art. 8; all’esito di tale valutazione l’Ente deciderà a quale proposta progettuale aderire ed avviare un percorso di cooperazione partecipando con la messa a disposizione di  locali e/o strutture che saranno individuate successivamente.       

 

7. MODALITA' PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E SVOLGIMENTO DELLA SELEZIONE

La manifestazione di interesse presentata deve essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto interessato.

Per partecipare al presente Avviso, il soggetto interessato dovrà inviare la manifestazione di interesse, comprensiva della proposta progettuale con l'indicazione del mittente e ogni altro punto indicato col bando “FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE” (che si allega per facilitarne la consultazione) e la seguente dicitura: Istanza di partecipazione a valere sul bando “FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE  .

A pena di esclusione, la manifestazione di interesse dovrà pervenire al Comune di Striano entro il termine perentorio delle ore 13:00  del giorno 27 novembre  2022 con la seguente modalità: invio a mezzo pec al seguente indirizzo:   protocollo@pec.comune.striano.na.it   . È esclusa ogni altra modalità di presentazione. Per quanto non espressamente previsto nella presente Manifestazione di interesse, si rinvia a quanto disposto col bando “ FUTURA INIZIATIVE INNOVATIVE PER ACCRESCERE LE COMPETENZE DIGITALI E OFFRIRE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI ALLE GIOVANI DONNE”  allegato al presente avviso. 

8. ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI

Il Responsabile del Procedimento provvederà a nominare una commissione di valutazione che potrà assegnare a ciascun progetto, un punteggio massimo di cento punti, così ripartito:

 

Criteri punteggio massimo 100

1 Qualità della proposta progettuale: 20

Qualità tecnica e chiarezza nell’indicazione dell’area di intervento, delle attività progettuali, degli obiettivi specifici, della metodologia, della pianificazione delle attività, dell’organizzazione, dei risultati attesi e della replicabilità, ovvero dimostrino, fornendo dati riferiti a fonti attendibili e ben evidenziate, un’approfondita conoscenza del contesto territoriale in cui gli spazi aggregativi devono essere attivati, con riferimento sia ai servizi già presenti e attivi, sia ai reali bisogni del territorio di intervento 10;

Articolazione delle azioni proposte, coerenza dei contenuti ed integrazione tra obiettivi progettuali e strumenti di intervento che, in particolare, prevedano la creazione o il potenziamento di spazi per ragazzi e ragazze di età compresa tra 10 e 17 anni in grado di divenire luoghi di “prossimità” e di svolgere efficacemente una funzione educativa, inclusiva e di aggregazione all’interno della comunità di riferimento 10.

  1. Caratteristiche del soggetto proponente, di cui: 20

Esperienza maturata dal soggetto proponente e da eventuali associati in relazione alle attività ed ai servizi proposti, ovvero, con consolidata esperienza nelle attività inerenti al target e radicato nel territorio di intervento 10;

Modalità di coinvolgimento dei destinatari e utili favoriscano il protagonismo e la responsabilizzazione delle donne, con particolare attenzione alle fasce più vulnerabili, fin dalle fasi iniziali di avvio e successiva organizzazione delle attività del centro, in un’ottica “generativa” 5

Coinvolgimento delle associazioni con esperienze e competenze specifiche in materia di educazione e aggregazione delle varie fasce della popolazione prevedendo una partnership eterogenea, integrata e competente 5.

3 Risorse umane coinvolte 20

Competenze professionali acquisite nelle tematiche trattate dal presente Avviso e maturate nel settore prevedendo soluzioni innovative e flessibili 10;

L’impiego di professionalità volte ad arricchire e qualificare l’offerta educativa e culturale nei territori di intervento, garantendo alle donne reali possibilità di accesso a servizi di qualità ed eque opportunità di sviluppo delle proprie life skills 10.

4 Economicità 20

Efficace ed efficiente impiego delle risorse e congruità dei costi per il raggiungimento dei risultati 10

Elementi di sostenibilità e di continuità della proposta nel tempo o dei suoi effetti prevedendo eventualmente a tal fine l’apporto di risorse ulteriori rispetto al contributo richiesto, e l’effettiva integrazione con le politiche sociali territoriali 10

5 Innovatività ed efficacia 20

Previsione di strumenti idonei a potenziare l’impatto dell’intervento proposto soprattutto in riferimento a metodologie e strumenti innovativi efficaci per gli obiettivi specifici dell’Avviso prevedano interventi organicamente integrati, non frammentati, supportati da una strategia chiara e pertinente rispetto ai bisogni individuati, e dimostrino coerenza complessiva tra obiettivi, risultati, risorse e tempi 10

Previsione di indicatori qualitativi e quantitativi tesi a verificare gli effetti delle azioni proposte, identificando idonei strumenti e modalità per il monitoraggio del progetto e per la comunicazione e la divulgazione delle iniziative proposte 10.

La successiva eventuale assegnazione di struttura pubblica di proprietà del Comune di Striano sarà effettuata a cura del  Responsabile del Servizio LL.PP.

SERVIZIO AA.GG.

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

f.to Dott. Biagio Minichini

Allegati: 

Elenco siti tematici

 
 

IBAN

CONTO CORRENTE BANCARIO
INTESTATO A: COMUNE DI STRIANO – SERVIZIO TESORERIA COMUNALE
IBAN: IT29M0306940273100000046008
INTESA SAN PAOLO FILIALE DI STRIANO
Servizi Vari

CONTO CORRENTE POSTALE
INTESTATO A: COMUNE DI STRIANO – SERVIZIO TESORERIA COMUNALE
CCP: 22983803